Scarpe autoallaccianti “smart” da gadget a uso reale??

Il futuro delle scarpe è smart? La risposta di Puma sembra essere “si”, e la prova del funzionamento generale della tecnologia attualmente in prova sono le Autodisc, sneaker per atleti in sviluppo già da due anni presso l’azienda.
La funzionalità di “auto-allacciamento” delle scarpe risiede principalmente in piccoli motori controllabili manualmente da un pulsante presente sulle sneaker oppure dall’applicazione dedicata per smartphone, con controlli che consentono fino a tre diversi livelli di “stretta”. La carica delle batterie è visualizzabile via smartphone, e per aumentarla basterà utilizzare il caricatore wireless accoppiato alle Autodisc e l’indicatore luminoso di carica.
LEGGI ANCHE: Nike: le scarpe con gli auto-lacci saranno in vendita dal 28 Novembre
Al momento sono stati prodotti 50 paia nei colori giallo e nero, e vari atleti ne starebbero testando il funzionamento. Probabilmente le Autodisc non arriveranno presto e con prezzo basso sul mercato, ma siamo certi che saranno comunque appetibili per molti, ad esempio i professionisti del settore. Quanto sareste disposti a spendere per queste sneaker?

opinione La prima cosa che mi è venuta in mente, vedendo queste scarpe è un revival dei vecchi films di fantascienza di super eroi che non avevano tempo di allacciarsi le scarpe e che soprattutto non potevano permettersi durante l’azione di perdersele. Ma poi pensandoci bene ho immaginato anche un’utenza che non può per motivi legati alla propria disabilità fisica, piegarsi per compiere un atto per tutti familiare, ma che invece può essere un ulteriore ausilio per agevolarne l’indipendenza e un peso da poter scaricare a chi li assiste. Vedremo come si collocheranno sul mercato e soprattutto quanto impatterà sui costi.

L’articolo Anche Puma punta sulle scarpe smart: date uno sguardo alle Autodisc! (foto) sembra essere il primo su SmartWorld. Fonte: http://www.smartworld.it/tecnologia/puma-autodisc-foto-caratteristiche.html